giovedì 29 marzo 2007

PAELLA MISTA ARRICCHITA


INGREDIENTI PER SEI PERSONE:

Riso per risotti: 500 grammi
Pollo: 750 grammi
Maiale polpa: 400 grammi
Gamberi: 250 grammi
Gamberoni: 6
Vongole: 600 grammi
Calamari: 2
Olive verdi. una diecina
Pomodori grandi: 2
Carciofi: 2
Piselli: 100 grammi
Peperone: rosso 1
Peperone: verde 1
Aglio: 2 spicchi
Prezzemolo tritato. un cucchiaio
Zafferano: a piacere
Cipolla media: una
Brodo di pollo: un litro
Olio extra vergine: 7 cucchiai
Sale: q.b.


PREPARAZIONE:

Lavare il pollo, asciugarlo e tagliarlo a pezzi non molto grossi, pelare i gamberetti e con le teste e il carapece fare un fumè lo filtriamo e lo mescoliamo con il brodo di pollo, tenerlo caldo, pulire i calamari, lavarli e tagliarli ad anellini,lavare i peperoni privarli dei semi, dei filamenti bianchi e tagliarli a pezzi di un paio di centemetri, sgranare i piselli (si possono usare quelli surgelati ) tritare la cipolla e pestiamo l'aglio con il prezzemolo, lo zafferano e del sale grosso. Prendiamo un tegame abbastanza grande,mettiamo l'olio lo facciamo riscaldare e mettiamo a rosolare il pollo, la carne di maiale tagliata a bocconcini di un paio di centimetri, una volta rosolato per bene mettere la cipolla, i calamari, i gamberetti, i peperoni, i piselli e i carciofi mondati e tagliati in quattro, le olive e continuare a rosolare per un cinque minuti, aggiungere i pomodori tritati e fare amalgamare, versare una tazza di brodo, fare cuocere, una volta consumato il liquido mettere il riso e farlo tostare,girandolo con un cucchiaio di legno, aggiungere il brodo caldo, calcolando il doppio della quantità del riso e mescolare aggiungento le vongole, il trito fatto con il prezzemolo,aglio, zafferano e sale,mescolare bene e fare cuocere,aggiustando di sale, cinque minuti prima della cottura mettere sul riso i gamberoni in cerchio. Badate bene che la paella una volta che incomincia a cuocere non bisogna più mescolarla, basta prendere il tegame dal bordo e scuoterlo. A cottura ultimata fare riposare coperto con uno strofinaccio per cinque minuti, servire con degli spicchi di limone. (da spremere sopra. Il metodo di cottura indicatovi è il più semplice per calcolare il liquido necessario.ALLA FINE DELLA COTTURA LA PAELLA NON DEVE AVERE LIQUIDI,È PROBABILE CHE LA PRIMA VOLTA NON VI RIESCE AL TOP,MA CON UN POCO DI PRATICA IL RISULTATO SARÀ SODDISFACENTE

2 commenti:

MARIA ha detto...

POSSO DIRE CHE è MOLTO BUONO MA PER FARLA CI VUOLE MOLTA PAZIENZA... è PIù FACILE MANGIARLA DIRETTAMENTE , VISTO CHE SONO STATA OSPITE A CASA DEL SIGNOR NINO... VOGLIO DIRE CHE LE SUE RICETTE RISPECCHIANO LA SUA SIMPATIA.

nino ha detto...

ADULATRICE:
CON L'ADULAZIONE NON MI COMPRI.