giovedì 28 maggio 2009

POLLO SUDADO CON PATATE ESCARCHADA



















Ricetta tipica di giorni festivi Peruviana e Colombiana, un insieme di sapori eccezionali, un tributio per il palato, il mio consiglio è di farla.

INGREDIENTI:


Un pollo fatto in otto parti
Succo di un'arancia
Salsa di soia: un cucchiaio
Senapae dolce: due cucchiai
Cumino in polvere: due cucchiaini
Origano: un cucchiaino
Pepe macinato fresco: un pizzico
Aglio: quattro spicchi
Cipolla: una media
Peperoncino: un pizzico
Kepchup: quattro cucchiai
Aceto bianco: un bicchierino
Patate medie: otto pezzi
Brodo di pollo fatto con il dado: q.b.
Sale: q.b
Olio evo: q.b.
Farina: un cucciaio se dovesse servire

PREPARAZIONE:

Spellare tagliare, lavare e asciugare il pollo, tenerlo da parte.
Prendere la cipolla e l'aglio, pulirle, tagliarle a pezzettini piccoli e pestarli in un mortaio con un poco di sale grosso, metterlo im n boul capiente, aggiungere tutti gli altri ingredienti, meno il sale, la farina e l'olio, mescolare bene e aggiungere il pollo, fare marinare per circa tre ore, girandolo di tanto in tanto.
Prendere le patate, pelarle, lavarle e incidere con un coltello con lama dura, dare un colpo di polso e rompere la patata in quattro o più parti, si deve sentire il rumore che fa.....craschhh da qui la dizione SCARCHADA questo permette che durante la cottura la parte che è stata spezzata lascia dell'amido, addensado in questo modo la salsa.
Prendere un tegame capiente, mettere l'olio necessario, farlo riscaldare e rosolare il pollo, da tutte le parti, ogni tanto aggiungere un poco di marinatura, una volta che si è ben rosolato e versata tutta la marinatura, aggiungere le patate e coprire con il brodo caldo, coprire il tegame e fare cuochere a fuoco lento per circa un'ora, se a cottura ultimata la salsa dovesse essere liquida, aggiungere la farina stemperata in un poco d'acqua e fare addensare, io non l'ho usata.
Servire ben calda.

11 commenti:

Federica ha detto...

Che ricetta particolare... deve essere buonissimo!!! complimenti!!

Lo ha detto...

mamma mia che bontà...un bacione caro Nino

patryval ha detto...

Che bel piatto Nino..ora nn posso proprio preparare una bontà simile ma appena ho il via libera lo preparo..buona domenica

may26 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
may26 ha detto...

(^_^) ciao Nino,ricetta molto interessante e gustosa da provare (-_^) un abbraccio e buona domenica baci baci ♥♥♥

Luca and Sabrina ha detto...

Nino, questa è una ricetta bellissima, ma ancor più bello è il tuo piatto! ho un'amica colombiana e avevo sentito parlare di questo piatto, ma è la prima volta che lo vedo realizzato! Soprattutto non vedo l'ora di rifarlo anch'io e di fare una sorpresona a Luca!
Un abbraccio da Sabrina
Sabrina&Luca

Anicestellato ha detto...

Era tanto che non passavo ma ero certa che avrei trovato una delizia ed è così, questo pollo è divino, bravissimo come sempre!!
un abbraccio

Mirtilla ha detto...

scommetto che ad ogni boccone di questa delizia gridavate in coro ole'!!!

Fabipasticcio ha detto...

Ciao Gaetano, un grande abbraccio e grazie per la meravigliosa ricetta, da fare assolutamente!
ma quanro bravo sei?
Buona domenica

Solidea ha detto...

Ciao Nino, mi sono permessa di mettere il tuo link nei nostri preferiti!!

tgr \m/ ha detto...

jailbreak iosecommerce solutions

"A lot of cooperation occurs," says Skinner. "But it occurs very quietly. If we can, as Canadians, create an umbrella for (Israeli and Palestinian) colleagues to meet and then do this again and again, it's doing a little a lot. If you sit across a table, you find out we have more in common, especially those of us who are in health, and it can build over time, respect, trust, co-operation. And we keep doing this again and again."